Anteprima ESL One Stoccolma: SEA e SA – DOTABUFF

Anteprima ESL One Stoccolma: SEA e SA – DOTABUFF



Foto di ESL

Stiamo continuando la nostra serie di anteprime del team per ESL One Stockholm, concentrandoci oggi sulle regioni SA e SEA. Entrambi sono spesso associati a picchi molto alti, ma mancano di coerenza e questo Major sarà indicativo del miglioramento in questo senso.

Il piazzamento dei Fnatic al primo posto nella loro regione è un po ‘tecnico, poiché BOOM ha dovuto rinunciare alla partita contro Nigma Galaxy che ha costretto i tiebreak. Eppure, più o meno un primo posto condiviso nella regione con una sola sconfitta è un ottimo risultato e, soprattutto, un risultato molto consistente. Nessuno dubita del livello di abilità dei giocatori che rappresentano il tag Fnatic e sembra che anche il morale sia alto.

Essendo una delle squadre più esperte della regione, Fnatic è anche abbastanza flessibile nelle bozze. Possono giocare a meta eroi così come qualsiasi squadra di livello uno, ma hanno anche diverse palle curve che possono lanciare contro un nemico. Soprattutto, DJDJ gioca spesso ad un impatto molto alto, supporta più avidi e si trasforma in un nucleo extra per la sua squadra.

Con i core Fnatic già tra i migliori core player al mondo, il risultato finale è una squadra molto spaventosa e un po’ avida che può prendere tutto al Major.

I BOOM non sono riusciti a difendere la loro prima posizione nella regione in questo tour, ma sono comunque una forza da non sottovalutare. La squadra non ha avuto bisogno di alcun tempo di recupero dopo alcuni piccoli aggiustamenti del roster e sembra ancora dominante, nonostante abbia perso il primo posto ai tie-break.

LEGGI ANCHE :  Giocatori valorosi si preparano per le prime partite davanti ai tifosi al VCT Masters: "È passato molto tempo"

Sono anche una squadra molto veloce e aggressiva. Con le frequenti scelte di Death Prophet nella prima fase possono flettersi in più posizioni e un po’ di dipendenza eccessiva da Sand King, entrando in Major la squadra può essere in svantaggio: ci sono pochissime squadre che sono state colpite duramente come BOOM in 7.31c.

I BOOM scopriranno un nuovo stile di gioco in tempo o persevereranno attraverso i nerf? Non lo sappiamo, ma sappiamo che questa squadra ha abbastanza esperienza e talento per essere una contendente per il titolo di Campione al Major.

T1 è stata la squadra SEA di maggior successo all’Internazionale e forse la fase internazionale si adatta meglio alla squadra rispetto alla competizione regionale. Dopotutto, hanno una lettura leggermente diversa del meta, che potrebbe teoricamente funzionare meglio contro i team non SEA.

Altrimenti, molto poco è cambiato per la squadra dai tempi di TI. Interpretano ancora uno stile insolitamente conservatore di Dota e generalmente preferiscono reagire con forza, piuttosto che essere proattivi. Sono anche uno dei team SEA più orientati alla fattoria in questo momento, che apprezzano davvero il loro Gyrocopter e Luna. I loro eroi distintivi non solo hanno quasi sempre un livello di corsia decente, ma possono anche coltivare la giungla con la stessa rapidità con cui nelle patch precedenti.

LEGGI ANCHE :  LoL: Sono state svelate le nuove skin di Star Guardian

Date le loro prestazioni TI e il modo in cui il loro stile di gioco è rimasto intatto in 7.31c, abbiamo grandi speranze per T1 questo Major. Potrebbero non essere la squadra più forte della regione, ma potrebbero essere la migliore squadra internazionale che SEA ha.

Thunder Awaken ha avuto un’ottima corsa per la seconda volta consecutiva, dimostrando che il loro dominio nel Tour One non è stato un colpo di fortuna. Hanno perso un totale di due mappe in due tour e sono innegabilmente la squadra SA più forte in questo momento. Sono anche la nostra scelta per il più intrigante Dark Horse of the Major.

Raramente SA ha la possibilità di partecipare a competizioni internazionali di alto livello, che è sempre stato il problema più grande della regione. È più difficile averli in tornei internazionali di terze parti, il che a sua volta si traduce in una minore visibilità e formazione, che poi torna al problema originale di non essere invitato a più tornei. È un po’ una spirale di morte e avere squadre che hanno successo nonostante le probabilità che si accumulano contro di loro è maestoso.

Thunder Awaken ha molto da offrire, almeno come squadra che ha una lettura molto diversa del meta. Le loro prime quattro scelte più popolari non sono nemmeno tra le prime dieci per le altre regioni e questo potrebbe sorprendere i loro avversari. Uno stile di gioco molto diverso e praticamente incontaminato di Thunder Awaken potrebbe essere il fattore decisivo al Major e crediamo davvero che sia una squadra che può realisticamente puntare ai primi quattro.

LEGGI ANCHE :  New-look Boston Breach reverse sweep OpTic Texas nelle qualificazioni CDL

I Beastcoast non sono più la squadra SA più forte, ma riteniamo che sia un buon segno. Il livello di concorrenza nella regione è in aumento e mentre Beastcoast ha lasciato TI in modo molto deludente, sembra che si siano ripresi mentalmente da allora. Il morale è un fattore molto importante, soprattutto in una squadra affiatata come Beastcoast: il loro roster è rimasto insieme per quasi tre anni.

Il team ha anche il proprio marchio Dota, forse un po’ meno riuscito di quello di Thunder Awaken, ma comunque interessante. Beastcoast punta all’aggressività all-in e al dominio di corsia nelle loro bozze con core a tempo eccezionalmente alto e supporti extra aggressivi. Semmai, questo stile di Dota sarà divertente.

Può anche avere molto successo se coglie il nemico alla sprovvista. L’attuale meta lascia un po’ di spazio all’avidità e questa avidità può essere sfruttata e punita da un team esplosivo come Beastcoast.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.