Boss di TSM indagato da Riot Games

Boss di TSM indagato da Riot Games

Ha ragione Doublelift a denunciare il capo di TSM per la tirannia imposta ai dipendenti della squadra?

Secondo una fonte pubblicata dal sito di notizie Wired la scorsa mattina (12 gennaio), Riot Games conduce un’indagine. E l’obiettivo è il capo dell’organizzazione Team SoloMid – il signor Andy “Reginald” Dinh. Il motivo rivelato è stata una serie di lamentele da parte di ex giocatori e staff che lavoravano in questa organizzazione, sostenendo che Reginald era verbalmente offensivo e li stava maltrattando.

Sia Riot Games che Reginald hanno rifiutato di commentare ulteriormente le accuse di cui sopra, adducendo che l’indagine è ancora in corso.

Dopo che le informazioni su questo incidente sono state pubblicate, la comunità di gioco ha subito ricordato il dramma di una commozione cerebrale tra Reginald e il giocatore maschio Doublelift, che è ancora uno streamer di questa organizzazione. Criticare pubblicamente il capo di TSM può essere visto come un atto insolito del giocatore maschio.

Reginald è stato accusato di bullismo e insulto ai dipendenti

Il 12 gennaio 2022, una serie di dipendenti e giocatori di TSM hanno accusato Reginald di bullismo e insulto sul posto di lavoro. Sembra un’azione inappropriata secondo le regole del torneo LCS ed è arrivata alle orecchie di Riot Games.

Immediatamente, questo emittente ha assunto uno studio legale per condurre un’indagine indipendente per determinare la verità dietro le accuse. Si dice che i comportamenti tossici e prepotenti di Reginald siano la causa principale della partenza di membri chiave come Doublelift, Bjersen e il presidente Leena Xu. Ha reso estremamente arrabbiati i fan di lunga data di TSM.

Reginald una volta ha anche pubblicato un articolo piuttosto lungo per condividere il motivo per cui a Doublelift non piaceva. Anche il boss del TSM ha accusato il giocatore maschio di essere una persona arrogante, e senza una squadra nessun allenatore vuole lavorare con lui.

Ovviamente Doublelft non ha le carte in regola per negare tutte le accuse di cui sopra. E allo stesso tempo, dì che molti dipendenti stanno attualmente cercando un modo per lasciare TSM perché non sopportano la “dittatura” che Reginald impone loro.

Il fatto che Reginald sia stato indagato da Riot Games mostra anche in parte che gli eventi che ha affermato Doublelift sono molto probabilmente veri.

Non solo dipendenti ordinari che volevano lasciare TSM. Ma c’erano anche membri che erano considerati “principi” dell’organizzazione che decisero di andarsene, l’esempio più tipico era la signora Leena Xu. O anche la persona che si dice sia il simbolo di TSM – Bjergsen ha lasciato questa organizzazione.

In che modo Reginald ha costruito da solo l’impero TSM?

Reginald gioca a League of Legends da quando era un gioco open beta nel 2008. Non molto tempo dopo, Reginald e suo fratello Dan Dinh hanno formato una delle prime squadre professionistiche di League of Legends: All or Nothing.

Inoltre, Reginald ha anche creato il sito Web SoloMid. Uno dei primi siti web specializzati in League of Legends al mondo. All’inizio del 2011, Reginald ha avuto un conflitto con suo fratello, che ha portato allo scioglimento di All or Nothing. Reginald in seguito ha fondato il Team SoloMid e ha servito come mid laner fino al suo ritiro nel 2013.

Il risultato più alto che Reginald abbia mai raggiunto come giocatore è il 3° posto nella Stagione 1 dei Mondiali e il 5-8° nella Stagione 2 dei Mondiali.

Dopo il ritiro, ha continuato a dirigere la squadra come CEO, coinvolgendo una serie di nomi famosi come Doublelift, Bjersen, Zven, Milthy, Biofrost. Nella storia di LCS, il team TSM ha dominato la regione nordamericana per molte stagioni prima di cadere gradualmente in declino negli ultimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.