Cosa abbiamo imparato dalla fase a gironi dell’MSI 2022: chiacchiere trash, nuovi talenti, ritorno del VCS

Cosa abbiamo imparato dalla fase a gironi dell’MSI 2022: chiacchiere trash, nuovi talenti, ritorno del VCS


La fase a gironi di MSI 2022 si è ufficialmente conclusa. Non ci sono state grandi sorprese durante il torneo quest’anno, ma ciò non significa che la fase a gironi sia stata priva di eccitazione, clamore o persino polemiche. Ecco i nostri più grandi takeaway dal torneo finora.

L’MSI 2022 è stato un torneo caratteristico per gli eSport di League of Legends per una serie di motivi.

In primo luogo, ha segnato il ritorno di un rappresentante VCS sulla scena internazionale per la prima volta in quasi tre anni. Le restrizioni di viaggio in corso avevano reso il VCS incapace di competere per tutto il 2020 e il 2021 e la loro assenza ha lasciato una macchia evidente nel panorama competitivo della League.

È stata anche una prova monumentale della capacità di Riot di adattarsi al volo. La presenza remota del rappresentante di LPL RNG al torneo ha fornito al team di trasmissione MSI ampie sfide da superare. A volte hanno fallito ea volte sono riusciti a mantenere l’evento senza intoppi, ma è stato un assaggio interessante di ciò che potrebbe accadere per gli eSport poiché le restrizioni di viaggio e i blocchi fluttuano in tutto il mondo.

Abbiamo visto meta turni, stomp unilaterali e lanci contro il barone Nashor (qui ti guardo, G2 Esports e ORDER). Ma ora la fase a gironi è giunta al termine. fastPay Wildcats, Team AZE, Detonation FocusMe, RED Canids e ORDER sono tutti tornati nelle loro regioni d’origine dopo non essere riusciti a uscire dai rispettivi gruppi.

Le restanti squadre si daranno battaglia nella fase Rumble, a partire dal 20 maggio. Ma prima di guardare avanti alla fase successiva della competizione, sarebbe negligente se non dessimo un’occhiata a ciò che abbiamo imparato dal torneo finora.

Ecco i punti chiave degli autori della nostra Lega dall’inizio dell’MSI 2022: il buono, il cattivo e il brutto.

International League of Legends ha bisogno del VCS

Foto della squadra di Saigon Buffalo all'MSI 2022
Colin Young-Wolff per Riot Games

Il VCS ha portato il calore all’MSI 2022 ed è passato molto tempo per i fan di League of Legends.

Onestamente, a meno che tu non fossi nel fuso orario coreano, non potrei biasimarti per aver dormito per la maggior parte della fase a gironi dell’MSI 2022. I giochi non erano così belli ⁠— solo T1, RNG e G2 Esports giocavano ripetutamente con il loro cibo.

Tuttavia, come la maggior parte delle regole, c’era un’eccezione. Se ti sei perso una sola partita di Saigon Buffalo, ti esorto a tornare indietro e guardarla. Hanno portato estro alle partite di apertura, spingendo il T1 al limite dal primo momento di MSI. Nguyễn ‘Shogun’ Văn Huy è stato uno straordinario; il trasporto AD è stato scontato dalla maggior parte dei partecipanti all’evento, ma probabilmente si è presentato di più. Stava demolendo Lee ‘Gumayusi’ Min-hyeong in corsia per aver gridato ad alta voce.

LEGGI ANCHE :  I giocatori della Lega vogliono un cambiamento per Shyvana per rendere le cose più chiare per l'intera squadra

Sono elettrici e aggressivi; tutto ciò per cui conosciamo il VCS e molto altro ancora. È stato rinfrescante dopo i due anni di assenza. E pensare che questo non è nemmeno il loro primo seme ⁠— Trần ‘BeanJ’ Văn Chính potrebbe essere stato coinvolto in qualcosa quando ha detto che i GAM Esports fanno paura.

Quindi, dirigendomi verso il Rumble Stage, sarei sicuro di mettere da parte del tempo per guardare Saigon Buffalo giocare e vedere dove si posiziona davvero il VCS. Ti garantiamo un gioco divertente. In quanto neutrale ora (RIP ORDER), sono anche la squadra per cui faccio segretamente il tifo.

– Andrea Amos

Non odiare RNG per la loro situazione

Screengrab da Riot Games su Twitch

La quantità di vetriolo ingiustificata lanciata sulla strada di RNG è stata un momento basso per MSI.

Intendiamoci: RNG non ha solo affrontato il pregiudizio della community di League of Legends a causa della sua situazione, ma addirittura il razzismo. La squadra è stata rinchiusa a Shanghai per più di sei settimane, non in grado di lasciare le proprie case per andare a fare la spesa. Ciò a cui sono attualmente sottoposti, nelle loro vite personali, è tortuoso.

La reazione della comunità è stata spaventosa. Sì, c’erano problemi di ping nella sede ⁠— e bene a Riot per averlo risolto. Sì, sono state fatte sistemazioni quasi eccessive. Tuttavia, penso che il cast di LPL Jake ‘Hysterics’ Osypenko avesse ragione nel dire “se fosse T1 in questa posizione, scommetto che non ci sarebbe da nessuna parte così tanto odio”.

Non puoi accedere a Twitter in questo momento senza vedere una raffica di odio sotto qualsiasi post che fa riferimento a RNG. I fan li chiamano imbroglioni, o semplicemente vanno al sodo e lanciano titoli razzisti. Mi sento davvero per il social media manager di LPL. È la sinofobia al suo massimo, e mentre RNG ha sicuramente giocato un po’ il ruolo della vittima, non è ancora accettabile.

Ha anche oscillato dall’altra parte. I fan cinesi si sono scagliati allo stesso modo con tutti i meme “22 ping”, oltre ad attacchi più personali. Non lo ignorerò.

Alla fine della giornata, tutti devono ricordare che ci sono persone dall’altra parte di questi schermi. La comunità deve crescere e smettere di disumanizzare questi giocatori per una situazione che non possono controllare. E onestamente, se non fossero in competizione, MSI sarebbe ancora più “Topolino” di quanto la gente abbia già affermato.

LEGGI ANCHE :  Anteprima della patch 12.23 di League of Legends

– Andrea Amos

Le chiacchiere spazzatura sono buone, ma è meglio sostenerle

Twitter @lolesports

Il discorso spazzatura di Jojopyun è stato una boccata d’aria fresca – ora deve solo iniziare a sostenerlo.

Sarò onesto: non accetto davvero la rivalità tra NA e UE in League of Legends. Lo trovo piuttosto noioso. Più e più volte, l’UE è uscita al primo posto ed è arrivata al punto in cui qualsiasi pretesa di una rivalità tra UE e NA sembra molto più simile alle narrazioni dei caster che a qualcosa di cui i giocatori stessi si preoccupano.

Quindi, quando il mid-laner EG Joseph ‘Jojopyun’ Joonpyun ha promesso di cagare sull’UE durante la sua intervista alle finali di LCS Spring? Ero felicissimo! Infine, un giocatore che è davvero disposto a impegnarsi per formare una rivalità e non ha paura di un piccolo contraccolpo sui social media.

Sfortunatamente, se un giocatore di NA mai osa parlare di spazzatura, riceverà odio per questo sui social media. Questo è solo il modo di fare le cose. Ma vedere un giocatore così giovane impegnarsi a formare una personalità, un marchio, una rivalità è incredibilmente rinfrescante.

Ora, tutto ciò che EG deve fare è in realtà eseguire il backup delle promesse di Jojopyun. Gli Evil Geniuses sono attualmente 0-2 contro G2 Esports, qualcosa che la community si è affrettata a ricordare a Jojopyun nelle risposte ai suoi tweet, nei thread di Reddit e probabilmente anche nei suoi DM.

Nota a margine: se sei il tipo di persona che invia vetriolo ai giocatori sui social media dopo che hanno perso le partite, cerca aiuto.

Ma indipendentemente dal fatto che vincano o perdano, il discorso spazzatura di Jojo prima dell’evento mi ha in realtà fatto interessare molto di più ai giochi G2 vs EG, per i quali in precedenza avevo pochissimo interesse. Gli eSport sono un prodotto di intrattenimento: integrità competitiva e sportività sono entrambi estremamente importante, ma lo è anche fare in modo che le persone si sintonizzino sui giochi e si preoccupino dei loro risultati.

E se ciò richiede un po’ di chiacchiere spazzatura? Allora così sia.

– Meg Kay

Portare nuovi talenti per MSI ha dato una nuova ventata di vita alla trasmissione di Riot

Michal Konkol/Riot Games

Sebbene alcuni volti famosi siano stati notevolmente assenti dalla trasmissione di quest’anno, i volti più recenti del team MSI si sono distinti.

LEGGI ANCHE :  Fnatic si separa dall'allenatore di League of Legends più stimolante d'Europa prima del 2023

Finora i giochi di questo MSI sono stati, francamente, un po’ degni di un pisolino. I risultati di ogni girone erano essenzialmente predeterminati dal momento in cui sono stati estratti e la fase a gironi è sembrata come una lunga partita in attesa di un risultato inevitabile. Molte critiche sono state lanciate a favore di Riot per il formato del torneo, e non senza motivo.

Ma finora i presentatori, i presentatori e gli analisti sono stati un vero punto forte di MSI e hanno reso alcuni giorni di gioco incredibilmente noiosi un vero piacere da guardare.

L’annuncio del talento di Riot per MSI è stato in qualche modo una sorpresa per la comunità globale della League. Presentava numerosi volti nuovi, con aggiunte dai team di talenti EU Masters e LCS per i quali questo sarebbe stato un viaggio inaugurale negli eventi internazionali.

Notevoli anche le assenze. Eeefje ‘Sjokz’ Depoortere ha scelto di lavorare al PGL CS:GO Major ad Anversa oltre a frequentare l’MSI. Clayton “CaptainFlowers” Raynes ha scelto di saltare l’evento a causa degli estenuanti cambiamenti di fuso orario e dei requisiti di viaggio per arrivare a Berlino, dove è ospitata la trasmissione inglese

È triste non vedere Sjokz e Flowers al primo evento internazionale del 2022, ma le loro assenze hanno aperto le porte a nuovi talenti per prendere il loro posto.

Talenti come Su ‘Yinsu’ Collins, un’ex giornalista diventata conduttrice di trasmissioni VCT che si è distinta come intervistatrice ufficiale per MSI 2022. E come Dan ‘Aux’ Harrison, un pilastro di EU Masters che ha debuttato alla LEC all’inizio di quest’anno, e che è stata una fantastica aggiunta alla scrivania dell’analista durante la fase a gironi.

Una nuova generazione di talenti della trasmissione sta lentamente iniziando a salire sul piatto nel campionato competitivo. L’MSI 2022 è uno dei primi assaggio di ciò che verrà per il futuro delle trasmissioni della League – e il futuro sembra luminoso.

– Meg Kay





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *