Evil Geniuses eliminati dall’MSI 2022 mentre RNG avanza alle finali

Evil Geniuses eliminati dall’MSI 2022 mentre RNG avanza alle finali


Il 27 maggio, RNG si è avvicinato di un passo al sogno di diventare la prima squadra in assoluto a detenere tre titoli MSI. Hanno sconfitto le aspiranti LCS Evil Geniuses con un rapido 3-0 per avanzare alle finali dell’MSI.

Le aspettative in arrivo alla prima semifinale di MSI 2022 erano che sarebbe stato esattamente quello. La prima testa di serie Royal Never Give Up aveva scelto la quarta testa di serie Evil Geniuses come avversari, una decisione presa per dare a RNG le migliori possibilità di arrivare alle finali MSI. Mentre è sicuro dire che EG ha superato le aspettative del mondo in questo torneo e ha avuto un risultato lodevole, abbattere RNG è stato solo un passo oltre le loro capacità.

Non è giusto dire che l’esito di questa partita fosse una conclusione scontata. Ma sarebbe stato uno sforzo erculeo per EG abbattere RNG e, sfortunatamente per loro, semplicemente non erano all’altezza del compito.

Ma hanno dato un tiro molto migliore di quanto chiunque avrebbe potuto prevedere, anche se il punteggio di 3-0 non riflette necessariamente questo fatto. I giochi 2 e 3 hanno mostrato una vera promessa dal roster LCS e non si è mai sentito come se la squadra si fosse arresa. Hanno combattuto valorosamente e ogni volta che RNG è scivolato anche per un secondo, EG era lì per cercare di far accadere qualcosa per se stessi.

LEGGI ANCHE :  Nettuno e Sparta; Gunless e Asim Out

La fine della linea per i Geni del Male

La vittoria per RNG qui segna la fine della corsa MSI di EG. Semplicemente non sono stati in grado di resistere alla pressione del gioco medio-tardivo di RNG e si ritireranno dal torneo con una nota bassa dopo aver fallito una partita della serie.

È un peccato che la corsa all’MSI di EG debba finire in un momento così aspro: considerando la giovinezza dei loro giocatori, le loro prestazioni al torneo sono state molto al di sopra di quanto chiunque si aspettasse da loro a livello internazionale.

In particolare, il mid-laner Joseph ‘Jojopyun’ Joonpyun ha dimostrato di essere più di una semplice prospettiva domestica sopravvalutata. Ci è voluto un po’ per riscaldarsi, ma la sua fiducia nell’affrontare giocate rischiose durante il torneo mostra un livello incredibile di promesse per la sua futura carriera nel gioco professionistico.

LEGGI ANCHE :  Gemme nascoste di 7.31d - DOTABUFF

Il miglioramento di EG durante l’MSI è stato a dir poco incredibile da vedere. Anche se il punteggio di questa partita potrebbe non rispecchiarlo, sono riusciti a portare una vera battaglia a una delle migliori squadre del mondo, in quella che è stata la prima esibizione internazionale per due dei loro giocatori. Il loro rapido miglioramento fa ben sperare per la loro prestazione nazionale nella divisione estiva, ed è altamente improbabile che questa sarà l’ultima volta della squadra sulla scena internazionale.

RNG aspettano il loro avversario finale

Gli RNG sono ora qualificati per la loro terza finale MSI in assoluto. È stata la squadra più dominante all’MSI quest’anno, perdendo solo due partite nel corso del torneo finora, e stanno solo diventando più forti.

LEGGI ANCHE :  Primo sguardo a Nilah, l'ultimo ADC della Lega

La star della serie contro Evil Geniuses era, senza dubbio, il supporto di Shi ‘Ming’ Sen-Ming. Finora è stato uno dei migliori supporti per l’ingaggio del torneo e, in coppia con Chen “GALA” Wei, ha reso RNG una forza di combattimento a squadre da non sottovalutare.

Sebbene gli RNG siano innegabilmente forti in corsia, è nella fase di combattimento a squadre di metà partita che brillano davvero, e questo è in gran parte dovuto a Ming e Gala. C’è una forte argomentazione da sostenere sul fatto che sono la migliore corsia inferiore rimasta all’MSI, e chiunque si qualifichi per la finale di G2 e T1 avrà il proprio lavoro interrotto per assicurarsi che il duo RNG non corri da solo via con il gioco.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.