FlyQuest e il CEO Tricia Sugita si separano dopo 4 anni

FlyQuest e il CEO Tricia Sugita si separano dopo 4 anni


L’amministratore delegato di FlyQuest Tricia Sugita ha preso la “difficile decisione” di dimettersi dalla sua posizione e dall’azienda, ha annunciato oggi l’organizzazione.

Veterano degli eSport da molti anni per organizzazioni come Immortals, IGN e Azubu, Sugita è entrata a far parte del team dirigenziale di FlyQuest nel gennaio 2018, più o meno nello stesso periodo in cui l’organizzazione ha acquisito un posto in franchising permanente nel Nord America Lega Serie di campionati. Sugita è stata promossa da COO a CEO due anni dopo, all’inizio del 2020.

Nel suo video ufficiale di addio, pubblicato sull’account FlyQuest, Sugita ha ringraziato la gente di FlyQuest e i fan dell’org, definendo il suo tempo trascorso in azienda “un onore e un privilegio”.

Sotto la guida di Sugita, FlyQuest è stato un appuntamento fisso costantemente competitivo della LCS. Il periodo di maggior successo dell’organizzazione è arrivato nel 2020, quando il suo League of Legends la squadra è arrivata seconda sia nella divisione primaverile che in quella estiva prima di partecipare ai Mondiali 2020. Al di fuori di LegaFlyQuest ne schiera anche due competitivi Smash Bros. Melee giocatori e ha schierato squadre in Rocket League, Apex Legends, e PUBG.

Sugita ha guidato numerose iniziative uniche a FlyQuest, tra cui l’iniziativa Showcase Greatness e vari progetti “Go Green” che hanno raccolto migliaia di dollari per la protezione delle foreste, delle barriere coralline e delle api. FlyQuest ha adattato un tema verde nel suo marchio, risultando in alcune delle maglie e dell’abbigliamento più esclusivi degli eSport con vari disegni floreali.

Il FlyQuest Lega La squadra, composta da Aphromoo, Kumo, Josedeodo, toucouille e Johnsun, inizia ufficialmente la sua campagna LCS Summer Split 2022 il 17 giugno in una partita contro i Golden Guardians. FlyQuest ha ottenuto un piazzamento tra i primi sei nello Spring Split, cadendo contro gli eventuali campioni Evil Geniuses nei playoff.



Source link

LEGGI ANCHE :  Final Fantasy XIV merita di essere il gioco dell'anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *