La sala cinematografica: 3 strategie distintive da tenere d’occhio a MSI 2022

La sala cinematografica: 3 strategie distintive da tenere d’occhio a MSI 2022


Ogni squadra a quest’anno League of Legends Il Mid-Season Invitational si è guadagnato un posto al torneo sulla scia di uno stile di gioco caratteristico che hanno creato durante lo Spring Split. E al centro di ogni stile di gioco caratteristico c’è una strategia generale che è stata impiegata per tutta la stagione.

Dal potente emergere di Danny degli Evil Geniuses al perfetto adattamento a metà combattimento di Faker e T1 e alla guida senza paura di G2 Esports’ Caps, praticamente ogni squadra al mondo ha un giocatore che funge da punto focale del loro piano di gioco.

Con le luci brillanti dell’MSI che si stanno diffondendo, cerca le squadre che si rivolgono alle loro strategie di comfort nei combattimenti a squadre a fine partita e nelle situazioni di alta pressione. Queste tattiche di alto profilo per lo sviluppo di schemi sono relativamente semplici da individuare e potrebbero creare o distruggere la corsa MSI di una squadra.

Danny perfeziona l’arte dei pentakill

Foto di Colin Young-Wolff tramite ESPAT/Riot Games

Anche se il nuovo AD carry di EG Danny è stato nella LCS solo per 10 mesi, è già uno dei giocatori più eccitanti nella storia della lega.

Nei combattimenti a squadre, Danny è una macchina assassina assoluta. Se inizia ad aumentare in qualsiasi situazione cinque contro cinque, c’è sempre la possibilità che i fan vengano trattati per un pentakill. Nelle sue prime 49 partite del 2022, ne ha già guadagnate quattro, più di quanto abbia guadagnato qualsiasi giocatore importante della regione in una sola stagione. Promemoria: è solo maggio. C’è un sacco di tempo per lui per aggiungere a quella statistica da record.

All’MSI, cerca Danny per accumularne almeno un altro, specialmente se EG continua a fornirgli risorse, proprio come è stato durante lo Spring Split.

Questo non è sempre stato il loro approccio, però. Danny si è classificato solo al sesto posto tra tutti gli ADC per quota oro totale durante il torneo Lock In. Ma quando è iniziata la stagione regolare, EG ha iniziato a incanalare più fattorie in lui. In tutta la divisione, Danny ha avuto la quota media più alta del CS totale della sua squadra dopo i 15 minuti. Ha accumulato il 34,7 percento delle uccisioni di minion da metà a fine partita di EG, il massimo da qualsiasi giocatore LCS. E francamente, la strategia di “dare il cucchiaio a Danny” ha funzionato per EG. Ha inflitto in media il 30,9% dei danni della sua squadra nelle partite di questa stagione.

Con così tanto oro nella sua tasca posteriore, Danny porta i giochi senza sforzo, ed è grazie alla sua capacità di isolare i singoli nemici e abbatterli prima di passare al suo prossimo obiettivo. Non c’è esempio migliore del suo pentakill su Zeri contro TSM nella partita di apertura della stagione regolare.

In questa commedia, Danny inizialmente usa Spark Surge (E) per scivolare nella linea di fondo di TSM e isolare Shenyi per la sua prima uccisione. Usa di nuovo l’abilità per colmare il divario tra lui e il Realm Warp (R) di Jojopyun, che lo pone dietro un Keaiduo isolato e gli fa guadagnare una seconda uccisione. Da lì, costringe TSM a ritirarsi mentre si lancia in modo aggressivo su un muro vicino e uccide Spica, Tactical e Huni uno per uno.

LEGGI ANCHE :  MC Championship Pride (MCC) 2022 raccoglie oltre $ 145.000 per The Trevor Project

Nella sua ormai caratteristica pentakill contro il Team Liquid nei playoff di LCS Spring Split, Danny ha dato il via alle cose concentrandosi sul Barone prima di scambiare la sua attenzione su Hans sama, che era stata la principale fonte di danni di Liquid al momento del combattimento a squadre. Poco dopo, usa la passiva di Jinx, Get Excited, per spostarsi alla sua sinistra, concentrando la sua attenzione su CoreJJ. Non appena CoreJJ usa il Bailout (W) di Renata Glasc per mantenersi temporaneamente in vita, Danny si ferma per un centesimo, spostandosi verso il suo prossimo obiettivo prioritario a Santorin. Dopo due uccisioni di pulizia sui carri armati di Liquid, il gioco, che è durato solo 12 secondi, è stato inciso nella storia di LCS.

Danny vive di campioni come Zeri e Jinx che gli consentono di riposizionarsi facilmente in un combattimento a squadre. Per battere EG e Danny, l’obiettivo potrebbe essere semplice come bandire quei due campioni. In questa stagione, Danny ha giocato quasi la metà delle sue partite totali su Jinx e Zeri (24/49) e ha una percentuale di vittorie di oltre l’80 percento con ciascuno di loro. Il record combinato della squadra quest’anno quando Danny interpreta un campione diverso è un 13-12 molto meno impressionante.

Per far deragliare il “Danny Show”, le squadre devono iniziare a fare piani e aggiustamenti durante la fase di bozza, molto prima di caricarsi nella Landa o quando Danny ha la possibilità di decimarli nelle fasi successive di un gioco.

Faker guida le truppe di T1 in battaglia

Foto tramite Riot Games

Gli schemi distinguibili di T1 sono più difficili da capire rispetto alla maggior parte delle squadre, probabilmente perché la loro imprevedibilità da partita a partita è ciò che li rende così bravi. Ma il fattore comune in quasi tutti i loro combattimenti a squadre di successo è la presenza di Faker come pulsante “vai” della squadra. Praticamente ogni situazione cinque contro cinque avviata da T1 viene avviata da Faker, che tende a tuffarsi a capofitto in una folla di giocatori nemici, dando ai suoi compagni di squadra abbastanza spazio per seguire e ristabilire la prima linea di un combattimento a squadre.

Anche quando T1 è dietro, Faker sarà il giocatore che li metterà in una posizione in cui possono vincere un combattimento e potenzialmente un gioco. Gli impegni aggressivi di Faker stanno da soli, indipendentemente dal campione che sta giocando. Che sia su un piccone come Azir che ha gli strumenti intarsiati per innescare un combattimento o un subacqueo incentrato sul danno come Corki, la missione di Faker rimane la stessa.

Un ottimo esempio della volontà di Faker di iniziare senza paura un combattimento a squadre è arrivato durante la nona settimana dell’LCK Spring Split di quest’anno in una partita contro Liiv SANDBOX. Nel primo gioco di quella serie, Faker ha scelto Kai’Sa solo per la seconda volta nella sua carriera professionale e ha usato il morbido carry a distanza come se fosse un livido pesante di CC.

In questa commedia, Faker usa la suprema di Kai’Sa, Killer Instinct (R), per iniziare efficacemente il combattimento a squadre, attirare l’attenzione del duo di Liiv nella giungla di Croco e Clozer, e poi tornare immediatamente al sicuro. L’attenzione di Liiv è stata disgiunta dopo che Faker ha spaventato il loro duo di metà giungla, permettendo a Zeus di essere in corsia superiore e a uno da giungla Oner di arrampicarsi attraverso la finestra di opportunità che era stata aperta, balzando su una squadra SANDBOX allora ammassata, nonostante lo svantaggio d’oro di T1.

LEGGI ANCHE :  Sentinels Valorant al bootcamp prima di VCT LCQ

Qualcosa che T1 ha fatto costantemente bene nel 2022 è scambiare quali giocatori stanno sbucciando in un combattimento a squadre, consentendo loro di ricostruire la prima linea a metà di ogni incontro. T1 può lanciare la sua corsia centrale e il supporto nel mix per ingaggiare inizialmente un combattimento a squadre, quindi farli sbucciare lentamente all’indietro mentre la loro corsia superiore e il jungler si fanno strada verso la parte anteriore del combattimento. Proprio come i giocatori di hockey fanno i turni e i giocatori di basket cambiano le formazioni in campo, il T1 sta dimostrando che le modifiche al volo sono una parte della formula vincente per qualsiasi professionista Lega squadra.

Se T1 non è sicuro della propria posizione da un punto di vista macro, puoi essenzialmente garantire che non sarà sicuro di affrontare un combattimento a squadre a livello micro (a meno che, ovviamente, non venga avviato dalla squadra avversaria). Forzare la mano di T1 potrebbe essere l’unico modo per sconfiggere i giganti imbattuti. Se riesci a metterli sul piede posteriore in anticipo, potresti avere la possibilità di impedire loro di sfruttare il loro vantaggio in ritardo.

Tuttavia, quell’approccio non è esattamente infallibile poiché è quasi impossibile mettere T1 indietro in anticipo. Durante l’LCK Spring Split, T1 ha avuto un vantaggio medio sull’oro di 1.896 a 15 minuti, secondo Oracle’s Elixir, quasi 1.200 oro in più rispetto al punteggio più alto successivo in quel dipartimento, che apparteneva a DWG KIA.

Inoltre, hanno una percentuale di vittorie dell’88 percento nelle partite di questa stagione in cui sono in vantaggio al segno dei 15 minuti, secondo Games of Legends. Per battere il T1 e prevenire i fuochi d’artificio a fine partita per cui sono diventati così famosi, dovrai ritrovarti in quel fortunato 12 percento di squadre che in qualche modo afferrano (e mantengono) il vantaggio iniziale.

La soluzione di G2 nell’ombra

Foto tramite Riot Games

Nel 2021, i fan di tutto il mondo hanno assistito al crollo del regno di G2 in una delle cadute in disgrazia più inaspettate della storia europea. È stata anche una delle stagioni peggiori per la superstar della squadra in corsia centrale Caps. Durante i cinque anni e mezzo in cui è stato nella LEC, il 22enne ha solo tre eventi in cui ha avuto un KDA sotto i tre: il Campionato del mondo 2017, MSI 2018 e i playoff LEC Summer Split 2021.

Dopo la massiccia ricostruzione di G2 alla fine del 2021, Caps sembra rivitalizzato. La superstar in corsia centrale sta giocando con rinnovata fiducia, guidando G2 nella partecipazione alle uccisioni, mentre tiene quasi anche danni e azioni di uccisioni con la sua nuova corsia superiore e ADC, secondo Oracle.

I G2 hanno trovato la ricetta perfetta per il successo, soprattutto con il loro distruttivo combattimento a squadre da metà a fine partita. La loro abilità esplosiva nelle schermaglie ha fatto sì che più squadre cercassero una soluzione, specialmente durante i playoff primaverili, ma la risposta era sempre lì: era solo in agguato nell’ombra.

LEGGI ANCHE :  Super Smash Bros. Melee Pro Player Hungrybox ottiene solo $ 75 per il quinto posto

Durante la post-stagione, G2 spesso metteva Caps su un campione che poteva saltare in avanti oltre la prima linea nemica o intrufolarsi dietro la linea di fondo avversaria con un fianco mortale. Sia che stesse sfrecciando su Ahri o saltando in avanti con Sylas, Caps ha continuamente sorpreso i nemici con un’improvvisa scarica di velocità e danni dalla nebbia di guerra.

Ad esempio, G2 ha perso 4.000 monete d’oro in 36 minuti durante la terza e ultima partita contro i Fnatic nei playoff. La squadra ha spinto l’ondata di servitori di Fnatic per ottenere la priorità di Barone, ma è stata costretta a un combattimento a squadre. Invece di rimanere in gruppo con la sua squadra, Caps saltò immediatamente oltre il muro del Barone per un fianco, facendo esitare Wunder e Humanoid e dando a G2 il tempo di impegnarsi nuovamente.

Un altro esempio del grande posizionamento di Caps viene dalla prima partita di playoff di G2 contro Rogue. All’inizio dell’incontro vicino alla fossa del drago, Caps sedeva in un reparto di controllo, nascosto ai suoi avversari. La situazione sembrava l’inizio di un combattimento a squadre fronte-retro, ma Caps ha aspettato il suo momento, invisibile fino a quando non ha bloccato Trymbi con un fascino ben piazzato che ha lasciato cadere il supporto quasi immediatamente.

G2 ha usato questo come semaforo verde per iniziare il combattimento con Targamas e Jankos che si sono tuffati, mentre Flakked si è tirato indietro e ha sparato. Caps ha continuato in avanti, sconfiggendo Larssen, mentre il resto del combattimento a squadre si è sciolto per Rogue mentre si allontanavano barcollando per leccarsi le ferite.

Chiunque affronti G2 deve rendersi conto che se Caps ha gli strumenti giusti per il lavoro, cercherà di tuffarsi nelle retrovie nella maggior parte dei combattimenti a squadre. Il miglior contraccolpo è mantenere la visuale su tutti e cinque i membri della squadra e allungare un combattimento in modo che gli altri quattro membri di G2 non possano seguire la prima mossa di Caps.

Fnatic, ad esempio, ha messo a segno un ottimo controgioco durante la terza partita delle semifinali di primavera contro G2. Durante questo combattimento, Hylissang premette il grilletto agganciando Targamas ma morì immediatamente. Questo, tuttavia, ha spinto Wunder e Razork a saltare su Flakked, facendo sì che il tiratore scelto inesperto si allontani dalla maggior parte del combattimento.

Caps, d’altra parte, vide Humanoid e Upset da soli dall’altra parte della schermaglia e si tuffò in avanti nel tentativo di assassinare uno degli obiettivi. Poiché la lotta era stata sparsa in modo così sottile, tuttavia, non ha avuto molto supporto dai suoi compagni di squadra. Nel frattempo, Wunder ha battuto Jankos, Flakked e Targamas colpendo un barile Gangplank che ha eliminato sia Braum che Xayah.

Tenere d’occhio i Caps dovrebbe essere una priorità enorme per qualsiasi squadra che affronta G2 all’MSI perché consentirà loro di mantenere il controllo relativo su un combattimento senza preoccuparsi di un fianco sfacciato dal lato.


MSI 2022 inizia il 10 maggio.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.