‘Non è troppo?’: L’allenatore di RNG commenta la ripetizione delle partite all’MSI 2022

‘Non è troppo?’: L’allenatore di RNG commenta la ripetizione delle partite all’MSI 2022


Durante League of Legends Mid-Season Invitational, Riot Games ha cancellato dalla competizione i risultati delle prime tre partite dei rappresentanti della LPL Royal Never Give Up.

Il 13 maggio, Riot annunciato c’era una “discrepanza nella latenza segnalata nei registri di gioco”, che ha colpito le squadre che giocavano da Busan. Poiché RNG era l’unica squadra a giocare da casa, il problema era limitato al Gruppo A della competizione e ha portato Riot a forzare le rivincite di ciascuna delle prime tre partite di RNG.

L’allenatore di RNG, Zhu “KenZhu” Kai, ha rilasciato oggi una lunga dichiarazione spiegando i suoi pensieri sulla decisione di Riot di negare le vittorie della sua squadra.

LEGGI ANCHE :  Riot presenta in anteprima un enorme "Aggiornamento sulla durata" per la patch 12.10 di LoL, apporta modifiche a livello di sistema a cure, scudi e altro

“La mia prima reazione è stata perplessa”, ha detto KenZhu. “Nei miei decenni di lavoro, non ho mai incontrato una cosa del genere”.

L’allenatore ha detto che sia lo staff che i giocatori erano confusi dalla decisione di Riot, arrivata appena due ore prima della loro prima partita della giornata. Ha dovuto “calmarsi” e rassicurare i suoi giocatori prima di entrare in partita, sottolineando alla sua squadra che sono “professionisti” e nonostante le “ingiustizie” hanno dovuto rispettare gli avversari, il gioco e i nostri tifosi.

Tuttavia, sembrava ancora frustrato dai tempi della decisione, soprattutto considerando che RNG aveva giocato non una ma tre partite prima che il problema fosse notato e affrontato.

“Se è stato il primo giorno di gioco che il ritardo è stato incoerente e ha portato a un replay, lo capisco perfettamente, ma dopo tre giorni di abbinamento, le persone hanno riscontrato questo problema e ci hanno chiesto di ripetere, non è troppo? Ma tutto ciò che possiamo fare è accettare e collaborare”, ha detto KenZhu.

RNG ha chiuso la giornata senza subire perdite, anche stabilendo il record per la partita più veloce dell’MSI finora contro RED Canis, chiudendo la partita a soli 20 minuti e 30 secondi. Secondo l’allenatore, la rivincita ha avuto un impatto “più o meno” sulla squadra e ha elogiato i suoi giocatori per aver giocato le partite “con calma” anche in “eventi inaspettati”.

I rappresentanti della LPL giocano dalla Cina a causa delle restrizioni di viaggio e, nonostante non si trovino a Busan, Riot ha permesso alla squadra di prendere parte alla competizione. KenZhu ha ringraziato Riot per l’opportunità e ha dettagliato le circostanze in cui stanno attualmente vivendo i giocatori e lo staff, incluso finire l’allenamento alle 3 del mattino prima di dormire per alcune ore e quindi avviare procedure rigorose per garantire l'”equità” del gioco.

“Abbiamo allestito la sala di formazione da soli, abbiamo regolato le impostazioni dei computer da soli, abbiamo regolato l’audio da soli e anche le interviste sono state fatte dallo staff stesso”, ha detto KenZhu. “Tutto durante il periodo viene completato sotto la supervisione di Riot e facciamo del nostro meglio per completare le varie richieste”.

Nonostante abbia soddisfatto le richieste di Riot, la squadra non è stata informata del problema e che una decisione era stata presa dagli ufficiali di gara. La squadra, secondo KenZhu, pensava anche di abbandonare la competizione, ma l’allenatore ha assicurato che RNG “insisterà per finire questo MSI”.

Le partite si svolgeranno dopo le partite del Gruppo C di domani a partire dalle 7:00 CT, come programmato sul sito web di lolesports. Con RNG in testa al proprio girone con un punteggio di 3-0, basterà una sola vittoria alla LPL per qualificarsi per la fase successiva dell’MSI.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.