Phil Spencer accetta di riconoscere il sindacato di Raven Software dopo l’acquisizione di Activision Blizzard

Phil Spencer accetta di riconoscere il sindacato di Raven Software dopo l’acquisizione di Activision Blizzard


Il capo di Xbox Phil Spencer ha affermato che riconoscerà l’unione di Raven Software dopo che l’acquisizione di Activision Blizzard sarà completata.

Come riportato da Kotaku, Spencer ha rilasciato la dichiarazione durante una riunione interna dell’azienda all’inizio di oggi. “Sosteniamo assolutamente il diritto dei dipendenti di organizzare e formare sindacati”, ha affermato Spencer. “Una volta concluso l’accordo, sosterremmo assolutamente [an] organizzazione dei dipendenti che è a posto. Ha continuato menzionando l’importanza dei diritti dei dipendenti di sindacalizzare. Spencer non sembrava menzionare Raven Software per nome sulla base delle citazioni ottenute da Kotaku.

All’inizio di questa settimana, un gruppo di dipendenti del controllo qualità di Raven Software ha votato per formare il primo sindacato in un importante studio di giochi. Nonostante il ripetuto disprezzo di Activision per la sindacalizzazione, i dipendenti hanno superato con successo un voto di 19-3 per stabilire la Game Workers Alliance. Il mese scorso, il National Labor Relations Board ha stabilito che i dipendenti potevano votare per creare un sindacato nonostante Activision Blizzard inizialmente si fosse rifiutata di riconoscerlo. Raven Software fa parte della famiglia di aziende Activision Blizzard.

LEGGI ANCHE :  Pobelter spiega perché la coda da solista della League è condannata: "Mi sento infelice per la maggior parte del tempo dopo aver giocato"

La notizia è l’ultimo culmine di un anno tumultuoso per Activision Blizzard. La società è stata scossa da accuse di molestie e discriminazione di genere da parte di una varietà di dipendenti. A gennaio, è stata diffusa la notizia che Microsoft prevedeva di acquisire Activision Blizzard per 68 miliardi di dollari, un acquisto su cui la Federal Trade Commission sta indagando. L’accordo non è stato ancora concluso, ma sulla base delle dichiarazioni di Spencer durante la riunione interna di oggi, sembra che Microsoft si aspetti che venga approvato.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.