TSM rivela i risultati dell’indagine del CEO con Dinh per sottoporsi a “formazione per dirigenti”

TSM rivela i risultati dell’indagine del CEO con Dinh per sottoporsi a “formazione per dirigenti”


Il CEO e fondatore di TSM Andy “Reginald” Dinh ha pubblicato i risultati di un’indagine indipendente sulla sua condotta nei confronti del suo staff, dopo che sono emerse accuse di bullismo.

Dinh avrebbe instillato una “cultura della paura” in TSM e nelle varie società che dirige, tra cui Blitz e ICON, secondo un rapporto del Washington Post e il 30enne è anche indagato da Riot Games per accuse di bullismo – tramite Cablato.

In una dichiarazione rilasciata da Dinh, insieme a un collegamento alle sanzioni investigative dello studio legale Gutierrez Marca LLP, ha affermato che l’istigatore “non ha trovato prove di alcun comportamento illegale da parte della società, dei suoi dirigenti o di me personalmente”.

Il rapporto ha fatto eco alla dichiarazione di Dinh nella sua sezione “Indagine”.

“L’indagine ha rivelato che non vi era alcuna condotta illegale da parte del signor Dinh. Nessuno dei testimoni intervistati aveva assistito o era a conoscenza di comportamenti o commenti dispregiativi volti e/o basati su qualsiasi caratteristica protetta, ad esempio genere, razza, religione, orientamento sessuale”, si legge nel documento.

LEGGI ANCHE :  Team Liquid bench CS veterano shox e capo allenatore adreN

In una sezione intitolata “Sforzi correttivi”, l’azienda ha raccomandato al CEO di TSM di iniziare immediatamente il coaching esecutivo obbligatorio insieme al coaching volontario per altri dirigenti. Afferma inoltre che la società istituirà una “linea diretta di segnalazione anonima” per i dipendenti per futuri reclami contro Swift, la società madre di TSM, i dirigenti senza timore di perdere il lavoro.

Risultati dell’indagine TSM

Secondo i risultati dell’indagine, Dinh ha parlato con i dipendenti in un “tono aggressivo e duro” e ha chiamato i lavoratori come “spazzatura”.

Il rapporto specificava che sei dipendenti, due dei quali lavorano ancora in azienda, hanno affermato che la condotta dell’ex pro player di League of Legends era quella di un “prepotente” e che ha creato una “cultura della paura”.

LEGGI ANCHE :  MC Championship Pride (MCC) 2022 raccoglie oltre $ 145.000 per The Trevor Project

“C’è stato un rapporto di un dipendente che piangeva a causa della condotta del signor Dinh”, affermava il documento.

Ma il rapporto afferma anche che 25 dipendenti attuali intervistati non hanno scoperto che stavano lavorando in un luogo di lavoro tossico.

reginald tsm
Twitter: TSM

TSM è stata fondata nel 2009 da Dihn.

Nella stessa dichiarazione di Dinh, ha affermato che il suo stile di gestione è “diretto, aperto e onesto” e che poiché la società è cresciuta fino alle dimensioni attuali, il suo stile di comunicazione “a volte non è efficace”.

Ha spiegato il presunto nome che si chiamava in modo simile, dicendo che quando ha avviato TSM con pochi dipendenti che spesso si scambiavano soprannomi come “bot”.

LEGGI ANCHE :  Excel Esports schiaccia i MAD Lions in 21 minuti di disfatta durante il LEC Summer Split 2022

“Sarò più attento agli altri e sarò inclusivo pur mantenendo una cultura divertente”, ha affermato nella sua dichiarazione.

Questa indagine è iniziata nel novembre del 2021 quando un dipendente ha presentato reclami sul comportamento del CEO di TSM secondo il rapporto. Mentre le indagini stavano girando in quel periodo, l’ex giocatore di TSM League of Legends Yilang “Doublelift” Peng ha pubblicamente accusato Dinh di abusi e molestie.

Riot Games ha attualmente una propria indagine su Dinh da parte dello studio legale indipendente O’Melveny & Myers LLP. Quelli che trovano devono ancora essere rilasciati.

Questi sono solo i risultati di una delle recenti indagini di TSM su se stessa, poiché l’organizzazione ha recentemente confermato il comportamento inappropriato di un ex allenatore in merito agli stipendi del suo giocatore.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.